√ LIRICAMENTE.IT >>IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI MUSICA LIRICA E OPERA LIRICA Convenzione soci liricamente Corsi di Alta Formazione Accademia Maggio Musicale Fiorentino
Dati dimenticati?

IL SITO PER GLI APPASSIONATI DI OPERA LIRICA

Chiudi Finestra
Home  Mappa  Contatti  RSS 

Recensione opera lirica Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini all'Area di Verona

Redazione Liricamente, 07/09/2018

In breve:
Verona - Recensione dell'opera lirica Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini in scena all'Arena di Verona il 17 agosto 2018.


Esci da questo allestimento di Barbiere di Siviglia contento e conscio di aver goduto di un meraviglioso spettacolo godibilissimo.

Tutto ottimo parte musicale e parte scenica, seppure un po' eccessiva ma si sa sono un po' purista).

La parte musicale è condotta da un bravissimo e divertito ANDREA BATTISTONI che dirige l'ORCHESTRA DELL'ARENA DI VERONA con mano ferma ed insieme brillante.
L'ORCHESTRA è in stato di grazia, fiati brillanti ed archi fluidi, percussioni ben inserite e non fracassone, un colore unico e vivace.

Sul palcoscenico un cast da esaltare. Non c'è una voce che delude, tutti sono bravissimi e molto vivaci.

A cominciare dal title-role il Figaro giovane, completamente a proprio agio e con una voce stentorea e musicalissima, agile e morbida che riempie l'anfiteatro di MARIO CASSI.

Non amo la versione da soprano, ma la pepata, seducente, bravissima e funambolica Rosina di RUTH INIESTA (da me già ammirata come ottima Liù in Arena) mi fa ricredere. La voce non è per niente pigolante, la tecnica è sublime e i sovracuti sono luminosi e ben proiettati su una voce che in zona medio-grave gode di un bellissimo bruno colore.

Il suo innamorato Conte di Almaviva ha la bella figura scenica di DMITRY KORCHAK dotato di una bella e sicura, omogenea voce di tenore lirico-leggero.

Trionfatore della serata per simpatia e grande capacità di buffo il basso-baritono NICOLA ALAIMO che presta il suo fisico imponente a Bartolo. Brillante e fine dicitore domina la scena.

Ottima spalla con una voce brunita ed imponente il Basilio di ROMANO DAL ZOVO.

Simpatica e molto brava nella sua aria da baule MANUELA CUSTER come Berta.

Ottimi le parti di fianco interpretate da NICOLO' CERIANI (Fiorello/Ambrogio ) e GOCHA ABULADZE (un ufficiale).

Il CORO DELL'ARENA DI VERONA , diretto come sempre da quel musicista raffinato (che ricordo ottimo pianista quando militavo nel coro del Circuito lombardo o a Piacenza/Bergamo) che risponde al nome di VITO LOMBARDI, qui nella sezione maschile si diverte e si cimenta con ottimi risultati anche in movimenti coreografici.

Ottima la resa musicale. Bravissimi, con movimenti anche acrobatici i danzatori del CORPO DI BALLO DELL'ARENA, lavoratori che ho avuto modo di apprezzare seri, motivati e preparati che meriterebbero più attenzioni e visibilità.

Coreografie della grandissima LEDA LOJODICE e coordinatore del ballo il raffinato e talentuoso coreografo GAETANO PETROSINO.

Stupenda, godibilissima e fantasmagorica la regia di HUGO DE ANA che firma anche scene e costumi.

Sembra di essere immersi in un mondo fantastico tipo Alice nel paese delle meraviglie ed alla fine ci sono pure i fuochi d'artificio.

Troppo bello uno spettacolo che mi ha lasciato tanta gioia nel cuore.

 
 
Archivio Documenti di musica e opera lirica - Recensioni - Interviste - Medicina - Articoli - Novità
Archivio Recensioni Teatri Opere Liriche
recensioni

Dite la vostra...



 

Esprimi un giudizio sul documento e visualizza i risultati

 
                            

Codice di sicurezza (Aiuto Aiuto):

Scrivi nella casella i caratteri che vedi nell'immagine.

Codice di sicurezza          

 
 
Cookie | Privacy Policy | Copyright 2006 © | Powered by Andrea Ferretti | 9/26/18 15:17
Liricamente.it utilizza cookie, anche di terze parti. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie    Leggi tutto Ok